Un dizionario di 297.519 parole consultabile
Un rimario di 609.491 parole sempre a disposizione
Un lavoro di 16 anni messo liberamente a disposizione.

Ricerca rime:

Specificare la parola con cui fare rima ed il numero di caratteri finali che devono corrispondere

 
 




Ti sei accorto di un errore o di una definizione sbagliata? Ti chiediamo di segnalarla cliccando

Parola:
predetermino : (pre-de-tèr-mi-no)
dal v.tr. predeterminare, indicativo presente. Determinare precedentemente.


Trovate 136  Rime. VERBI    AGGETTIVI    NOMI    NON DEFINITO    



VERBI  TOP
accasermino
(ac-ca-sèr-mi-no) dal v.tr. accasermare, congiuntivo ed imperativo presente. Alloggiasre i soldati in caserma.
acclimino
(ac-clì-mi-no) dal v.tr. acclimare, congiuntivo ed imperativo presente. Abituare uomini, animali o piante a vivere in ambienti diversi da quelli di origine.
acumino
(a-cù-mi-no) dal v.tr. acuminare, indicativo presente. Rendere acuto, appuntito; anche, aguzzare. Acuminare un palo.
affermino
(af-fèr-mi-no) dal v.tr. affermare, congiuntivo ed imperativo presente. A Asserire, dare per certo, dichiarare apertamente. B Sostenere con decisione.
ansimino
(an-sì-mi-no) dal v.intr. ansimare, congiuntivo ed imperativo presente. Respirare affannosamente.

discrimino
(di-scrì-mi-no) dal v.tr. discriminare, congiuntivo ed imperativo presente. Discernere, distinguere, fare una differenza, anche, fare discriminazioni di carattere razziale, sociale, sessuale ecc..
effemino
(ef-fè-mi-no) dal v.tr. effeminare, indicativo presente. Far prendere costumi, modi e animo femminili.
frantumino
(fran-tù-mi-no) dal v.tr. frantumare, congiuntivo ed imperativo presente. Ridurre in frantumi. Frantumare le argomentazioni degli avversari.
impiumino
(im-più-mi-no) dal v.tr. impiumare, congiuntivo ed imperativo presente. A Coprire di piume; anche, decorare con piume. Impiumare un elmo. B In tintoria, immergere il materiale da tingere in un primo bagno colorante leggerissimo.
infermino
(in-fèr-mi-no) dal v.intr. infermare, congiuntivo ed imperativo presente. Diventare infermo.

ritermino
(ri-tèr-mi-no) dal v.tr. riterminare, indicativo presente. Terminare nuovamente.
scemino
(scè-mi-no) 1 dal v.tr. scemare, congiuntivo ed imperativo presente. Rendere minore, ridurre, diminuire. 2 dal v.intr. scemare, congiuntivo ed imperativo presente. Diventare minore, ridursi.
allumino
(al-lù-mi-no) dal v.tr. alluminare, indicativo presente. A Illuminare. B Chiarire, istruire, spiegare.
bestemmino
(be-stèm-mi-no) dal v.tr. bestemmiare, congiuntivo ed imperativo presente. Offendere con una bestemmia.
confermino
(con-fèr-mi-no) dal v.tr. confermare, congiuntivo ed imperativo presente. A Provare la verità o la fondatezza di qualcosa. B Ripetere cose già dette attestandone l’attendibilità o l’attuale validità. C Riconoscere esatto, approvare.

nomino
(nò-mi-no) dal v.tr. nominare, indivativo presente. A Chiamare per nome. Non nominare il nome di Dio invano, il secondo comandamento della legge mosaica. B Conferire, con un atto di autorità, una dignità o una carica. E’ stato nominato presidente.
predetermino
(pre-de-tèr-mi-no) dal v.tr. predeterminare, indicativo presente. Determinare precedentemente.
raffermino
(raf-fèr-mi-no) dal v.tr. raffermare, congiuntivo ed imperativo presente. Riconfermare in una carica, in un ufficio.
rilimino
(ri-lì-mi-no) dal v.tr. rilimare, congiuntivo ed imperativo presente. Limare di nuovo.
rimino
(rì-mi-no) dal v.intr. rimare, congiuntivo ed imperativo presente. Detto di parola, fare rima con un’altra. Gatto, fa rima con matto.

rinomino
(ri-nò-mi-no) dal v.tr. rinominare, indivativo presente. Nominare nuovamente.
risemino
(ri-sé-mi-no) dal v.tr. riseminare, indicativo presente. Seminare di nuovo.
sbozzimino
(sbòz-zi-mi-no) dal v.tr. sbozzimare, congiuntivo ed imperativo presente. Togliere la bozzima ai filati od ai tessuti.
schermino
(schèr-mi-no) dal v.tr. schermare, congiuntivo ed imperativo presente. Coprire, proteggere con uno schermo.
sottostimino
(sot-to-stì-mi-no) dal v.tr. sottostimare, congiuntivo ed imperativo presente. Valutare meno del reale o del giusto.

aggrumino
(ag-grù-mi-no) 1 dal v.tr. aggrumare, congiuntivo ed imperativo presente. Far coagulare; anche, far rapprendere in grumi. 2 dal v.intr. aggrumare, congiuntivo ed imperativo presente. Ricoprirsi di gruma o gromma.
cresimino
(cre-sì-mi-no) dal v.tr. cresimare, congiuntivo ed imperativo presente. Amministrare il sacramento della cresima.
deflemmino
(de-flèm-mi-no) dal v.tr. deflemmare, congiuntivo ed imperativo presente. Separare da una miscela liquida una parte dell'acqua in essa contenuta.
elimino
(e-lì-mi-no) dal v.tr. eliminare, congiuntivo ed imperativo presente. Escludere, scartare, toglier via.
fumino
(fù-mi-no) dal v.tr. fumare, congiuntivo ed imperativo presente. A Aspirare ed espirare il fumo del tabacco o di sostanze simili; anche, avere tale abitudine. Fumare una sigaretta. B In senso poetico, esalare. “vedea... / fumar le pire igneo vapor”, Foscolo, Sepolcri, 203-205; anche, “l’amor del gusto / nel petto lor troppo disir non fuma”, Dante, Purgatorio, XXIV°, 152-153.

imbozzimino
(im-bòz-zi-mi-no) dal v.tr. imbozzimare, congiuntivo ed imperativo presente. Nell’industria tessile, spalmare con la bozzina, una sostanza colloidale, i filati per renderli più morbidi, resistenti e più facilmente lavorabili.
incammino
(in-cam-mì-no) dal v.tr. incamminare, indicativo presente. Avviare, indirizzare, guidare, mettere in cammino.
intimino
(in-tì-mi-no) dal v.tr. intimare, congiuntivo ed imperativo presente. Imporre con decisione, ordinare d’autorità.
predomino
(pre-dò-mi-no) 1 dal v.tr. predominare, indivativo presente. Sopraffare. 2 dal v.intr. predominare, indivativo presente. Dominare, emergere, primeggiare, trionfare; anche, eccellere, sovrastare.
recrimino
(re-crì-mi-no) dal v.tr. recriminare, congiuntivo ed imperativo presente. Riconsiderare con stizza e rammarico avvenimenti o sentimenti del recente o del lontano passato.

regimino
(re-gì-mi-no) dal v.tr. regimare, congiuntivo ed imperativo presente. A Portare un motore a funzionare al regime ottimale. B In idraulica, regolare la portata di un corso d’acqua.
sistemino
(si-stè-mi-no) dal v.tr. sistemare, congiuntivo ed imperativo presente. Mettere in ordine.
sublimino
(su-blì-mi-no) dal v.tr. sublimare, congiuntivo ed imperativo presente. A Far alzare, sollevare. “Come la fronda che flette la cima / nel transito del vento, e poi si leva / per la propria virtù che la soblima”, Dante, Paradiso, XXVI°, 85-87. B Far passare una sostanza direttamente dallo stato solido a quello aeriforme.
concimino
(con-cì-mi-no) dal v.tr. concimare, congiuntivo ed imperativo presente. Rendere fertile un terreno con il concime.
culmino
(cùl-mi-no) dal v.intr. culminare, indicativo presente. A Detto di un astro, trovarsi nel punto più alto della sua traiettoria sulla sfera celeste. B Toccare il culmine, raggiungere il punto più alto.

dissemino
(dis-sé-mi-no) dal v.tr. disseminare, indicativo presente. Spargere qua e là, come fa chi semina.
inumino
(i-nù-mi-no) dal v.tr. inumare, congiuntivo ed imperativo presente. Mettere sotto terra, seppellire. Inumare una salma.
lacrimino
(là-cri-mi-no) dal v.intr. lacrimare, congiuntivo ed imperativo presente. Versare lacrime dagli occhi, piangere.
lumino
(lù-mi-no) 1 dal v.tr. luminare, indicativo presente. Illuminare. 2 dal v.intr. luminare, indicativo presente. Risplendere.
riconfermino
(ri-con-fèr-mi-no) dal v.tr. riconfermare, congiuntivo ed imperativo presente. Confermare di nuovo.

rilacrimino
(ri-là-cri-mi-no) dal v.intr. rilacrimare, congiuntivo ed imperativo presente. Lacrimare nuovamente.
scremino
(scrè-mi-no) dal v.tr. scremare, congiuntivo ed imperativo presente. Togliere la crema dal latte.
spiumino
(spiù-mi-no) dal v.tr. spiumare, congiuntivo ed imperativo presente. A Togliere le piume. B Carpire denaro a qualcuno truffandolo; anche, spennare.
transumino
(tran-sù-mi-no) dal v.tr. transumare, congiuntivo ed imperativo presente. Detto di gregge, spostarsi per la transumanza.
vendemmino
(ven-dèm-mi-no) dal v.intr. vendemmiare, congiuntivo ed imperativo presente. Raccogliere la frutta giunta a maturazione.

vidimino
(vi-dì-mi-no) dal v.tr. vidimare, congiuntivo ed imperativo presente. Convalidare con un bollo, con una firma.
abbrumino
(ab-brù-mi-no) dal v.intr. abbrumare, congiuntivo ed imperativo presente. Detto della carena delle imbarcazioni, corrodersi per l’azione di organismi animali e vegetali insediatisi sulla superficie del legno sommerso.
animino
(a-nì-mi-no) dal v.tr. animare, congiuntivo ed imperativo presente. Dare vivacità, infondere l’anima, la vita, anche, dare vivezza d’espressione.
cammino
(cam-mì-no) dal v.tr. camminare, indicativo presente. Spostarsi a piedi da un punto ad un altro.
estimino
(e-stì-mi-no) dal v.tr. estimare, congiuntivo ed imperativo presente. Ritenere, stimare, valutare. “e seco estimò colui potersi beato chiamare”, Boccaccio, Decamerone, VIII°, 7.

fermino
(fèr-mi-no) dal v.tr. fermare, congiuntivo ed imperativo presente. Arrestare, trattenere qualcuno o qualcosa che è in movimento.
germino
(gèr-mi-no) dal v.tr. germinare, indicativo presente. Detto di semi e spore, compiere il primo stadio di sviluppo.
incrimino
(in-crì-mi-no) dal v.tr. incriminare, congiuntivo ed imperativo presente. Accusare qualcuno di un reato.
ingemmino
(in-gèm-mi-no) dal v.tr. ingemmare, congiuntivo ed imperativo presente. Ornare di gemme, di pietre preziose.
mimino
(mì-mi-no) dal v.tr. mimare, congiuntivo ed imperativo presente. Rappresentare con i gesti del corpo e del volto senza usare le parole.

profumino
(pro-fù-mi-no) 1 dal v.tr. profumare, congiuntivo ed imperativo presente. Cospargere di profumo. 2 dal v.intr. profumare, congiuntivo ed imperativo presente. Emanare profumo.
raggrumino
(rag-grù-mi-no) dal v.tr. raggrumare, congiuntivo ed imperativo presente. Condensare in grumi.
rappattumino
(rap-pat-tù-mi-no) dal v.tr. rappattumare, congiuntivo ed imperativo presente. Rappacificare, riconciliare superficialmente e in modo non definitivo.
remino
(rè-mi-no) dal v.intr. remare, congiuntivo ed imperativo presente. Manovrare i remi in modo da imprimere un movimento ad una imbarcazione.
schiumino
(schiù-mi-no) 1 dal v.tr. schiumare, congiuntivo ed imperativo presente. Liberare dalla schiuma. schiumare il brodo, la birra. 2 dal v.intr. schiumare, congiuntivo ed imperativo presente. Fare schiuma.

sgomino
(sgò-mi-no) dal v.tr. sgominare, indivativo presente. A Sbaragliare, Mettere in fuga, in rotta, sbaragliare. Sgominare i nemici. B Scompigliare, mettere in disordine.
soffermino
(sof-fèr-mi-no) dal v.tr. soffermare, congiuntivo ed imperativo presente. Fermare per breve tempo.
spumino
(spù-mi-no) dal v.tr. spumare, congiuntivo ed imperativo presente. Far la spuma. Spumare dalla rabbia, essere furibondo.
stremino
(strè-mi-no) dal v.tr. stremare, congiuntivo ed imperativo presente. Ridurre le forze fino allo stremo.
termino
(tèr-mi-no) dal v.tr. terminare, indicativo presente. Completare, finire, ultimare.

tremino
(trè-mi-no) dal v.intr. tremare, congiuntivo ed imperativo presente. Essere scosso da rapide contrazioni muscolare.
accostumino
(ac-co-stù-mi-no) dal v.tr. accostumare, congiuntivo ed imperativo presente. Abituare, assuefare, avvezzare.
consumino
(con-sù-mi-no) dal v.tr. consumare, congiuntivo ed imperativo presente. Far scemare o logorare con l’uso; anche, esaurire, terminare. Consumare le provviste, consumare un paio di scarpe.
contermino
(con-tèr-mi-no) dal v.intr. conterminare, indicativo presente. Avere un confine in comune.
costumino
(co-stù-mi-no) dal v.tr. costumare, indicativo presente. Essere d’uso, essere costume. “ Questo giorno ch’omai cede alla sera / festeggiar si costuma al nostro borgo”, Leopardi, Il passero solitario, 27-28.

delegittimino
(de-le-git-tì-mi-no) dal v.tr. delegittimare, congiuntivo ed imperativo presente. Privare di legittimità determinati atti, organi o poteri.
disistimino
(di-si-stì-mi-no) dal v.tr. disistimare, congiuntivo ed imperativo presente. Considerare con disistima, non stimare più.
gemino
(gè-mi-no) dal v.tr. geminare, indicativo presente. Duplicare, raddoppiare.
illumino
(il-lù-mi-no) dal v.tr. illuminare, indicativo presente. Diffondere la luce in un ambiente oscuro; rendere luminoso.
incasermino
(in-ca-sèr-mi-no) dal v.tr. incasermare, congiuntivo ed imperativo presente. Collocare in una caserma.

legittimino
(le-git-tì-mi-no) dal v.tr. legittimare, congiuntivo ed imperativo presente. Riconoscere come legittimo, anche, comprovare come legittimo, o, rendere giuridicamente valido.
rigermino
(ri-gèr-mi-no) dal v.intr. rigerminare, indicativo presente. Mettere nuovi germogli.
semino
(sé-mi-no) dal v.tr. seminare, indicativo presente. Porre il seme di una pianta per terra per farlo germogliare.
stermino
(stèr-mi-no) dal v.tr. sterminare, indicativo presente.
stimino
(stì-mi-no) dal v.tr. stimare, congiuntivo ed imperativo presente. Determinare il prezzo, il valore di qualcosa, valutare.

tracimino
(tra-cì-mi-no) dal v.tr. tracimare, congiuntivo ed imperativo presente. Straripare, superare gli argini o gli sbarramenti, traboccare.
collimino
(col-lì-mi-no) dal v.tr. collimare, congiuntivo ed imperativo presente. Coincidere in modo perfetto.
denomino
(de-nò-mi-no) dal v.tr. denominare, indivativo presente. Dare un nome, imporre un nome.
esumino
(e-sù-mi-no) dal v.tr. esumare, congiuntivo ed imperativo presente. A Disseppellire, disotterrare. Esumare un cadavere. B Rimettere in uso, riportare alla luce; anche, trarre dall’oblio. Esumare una vecchia usanza.
fulmino
(fùl-mi-no) dal v.tr. fulminare, indicativo presente. A Folgorare, colpire col fulmine. Fulminare qualcuno con uno sguardo, con un’occhiata, guardarlo in modo da indurlo a tacere di colpo od a desistere immediatamente da ciò che sta facendo. B Colpire all’improvviso e violentemente; anche, abbattere, uccidere sul colpo. Fu fulminato da una scarica elettrica.

rastremino
(ra-strè-mi-no) dal v.tr. rastremare, congiuntivo ed imperativo presente. Asssottigliare leggermente dal basso verso l’alto.
riaffermino
(ri-af-fèr-mi-no) dal v.tr. riaffermare, congiuntivo ed imperativo presente. Affermare di nuovo.
rianimino
(ri-a-nì-mi-no) dal v.tr. rianimare, congiuntivo ed imperativo presente. A Riprendere i sensi. B Far rinvenire, restituire le forze a qualcuno.
ridetermino
(ri-de-tèr-mi-no) dal v.tr. rideterminare, indicativo presente. Determinare di nuovo.
riesumino
(rie-sù-mi-no) dal v.tr. rieumare, congiuntivo ed imperativo presente. A Disseppellire, togliere dalla tomba. Riesumare una salma. B Riportare alla luce; rimettere in uso, rendere di nuovo attuale. Riesumare manoscritti antichi; riesumare usanze ormai dimenticate, dissuete.

rifermino
(ri-fèr-mi-no) dal v.tr. rifermare, congiuntivo ed imperativo presente. Fermare di nuovo.
rumino
(rù-mi-no) dal v.tr. ruminare, indicativo presente. A Detto degli animali ruminanti, far tornare il cibo dal rumine alla bocca per una nuova masticazione. B Meditare a lungo; agitare nella mente; anche, rimuginare. Con riferimento alla notte angosciosa di Don Abbondio prima delle nozze tra Renzo e Lucia, “..... , ruminò pretesti da mettere in campo; e, benché gli paressero un po' leggieri, pur s'andava rassicurando col pensiero, che ..... ”, Manzoni, Promessi Sposi, II°.
sfumino
(sfù-mi-no) dal v.intr. sfumare, congiuntivo ed imperativo presente. A Dileguarsi, dissiparsi; anche, andare in fumo, svanire. L’affare è sfumato all’ultimo momento. B Divenire gradatamente più tenue. Un rosso che sfuma nel rosa.
soprannomino
(so-pran-nò-mi-no) dal v.tr. sopranominare, indivativo presente. Dare a qualcuno un soprannome.
sovrastimino
(so-vra-stì-mi-no) dal v.tr. sovrastimare, congiuntivo ed imperativo presente. Valutare più del reale o del giusto.

spasimino
(spa-sì-mi-no) dal v.intr. spasimare, congiuntivo ed imperativo presente. Patire dolori lancinanti, essere in preda a spasimi.
ultimino
(ul-tì-mi-no) dal v.tr. ultimare, congiuntivo ed imperativo presente. Completare, condurre o portare a termine.
zumino
(zù-mi-no) dal v.tr. zumare, congiuntivo ed imperativo presente. A Effettuare una ripresa cinematografica o televisiva con lo zoom, portando velocemente in primo piano il soggetto prescelto. B In modo figurato, scrivendo o parlando, scendere nei particolari di un fenomeno generale, illustrandone i dettagli.
approssimino
(ap-pros-sì-mi-no) dal v.tr. approssimare, congiuntivo ed imperativo presente. Avvicinare, rendere prossimo.
collacrimino
(col-là-cri-mi-no) 1 dal v.tr. collacrimare, congiuntivo ed imperativo presente. Compiangere. 2 dal v.intr. collacrimare, congiuntivo ed imperativo presente. Lacrimare insieme.

commino
(com-mì-no) dal v.tr. comminare, indicativo presente. Prevedere una pena od una sanzione per la trasgressione di una legge.
condetermino
(con-de-tèr-mi-no) dal v.tr. condeterminare, indicativo presente. Determinare insieme.
domino
(dò-mi-no) dal v.tr. dominare, indivativo presente. Tenere soggetto alla propria autorità, alla propria volontà.
gemmino
(gèm-mi-no) 1 dal v.tr. gemmare, congiuntivo ed imperativo presente. Ornare di gemme, di pietre preziose. 2 dal v.intr. gemmare, congiuntivo ed imperativo presente. In botanica, mettere le gemme.
immedesimino
(im-me-de-sì-mi-no) dal v.tr. immedesimare, congiuntivo ed imperativo presente. Fare, di due o più cose distinte, una sola medesima cosa.

limino
(lì-mi-no) dal v.tr. limare, congiuntivo ed imperativo presente. Sottoporre all’azione della lima per levigare, sgrossare, spianare.
smino
(smì-no) dal v.tr. sminare, indicativo presente.
   


AGGETTIVI  TOP
bigemino
(bi-gè-mi-no) agg. Gemellare.
quadrigemino
(qua-dri-gè-mi-no) agg. Detto di parto nel quale vengono alla luce quattro figli.
trigemino
(tri-gè-mi-no) agg. A Detto di parto nel quale vengono alla luce tre figli. B Detto del quinto paio di nervi cranici che presiedono alla sensibilità della faccia e della metà anteriare della testa, nevralgia del trigemino.
  


NOMI  TOP
beniamino
(be-nia-mì-no) n.m. 1 Persona preferita ad altre. 2 Figlio prediletto.
camino
(ca-mì-no) n.m. Parte terminale di un cindotto da cui escono i fumi della combustione.
piumino
(piu-mì-no) n.m. A L’insieme delle piume più morbide e leggere degli uccelli. Una trapunta di piumino d’oca. B Ampio cuscino o coperta da letto riempiti di piume. C Giubbotto imbottito di piume.
tegamino
(te-ga-mì-no) n.m. Diminutivo di tegame.
ciclamino
(ci-cla-mì-no) n.m. 1 Fiore profumato. 2 Pianta erbacea che produce questo fiore.

cumino
(cu-mì-no) n.m. A Pianta erbacea i cui semi aromatici sono usati in cucina. B Cumino dei prati o cumino tedesco, pianta erbacea i cui frutti aromatici sono usati in liquoreria ed in farmacia.
    


NON DEFINITO  TOP
affamino
(af-fa-mi-no) dal v. tr. affamare. Gongiuntivo ed imperativo presente.
bramino
(bra-mi-no) dal v. tr. bramare. Gongiuntivo ed imperativo presente.
chiamino
(chia-mi-no) dal v. tr. chiamare. Gongiuntivo ed imperativo presente.
declamino
(de-cla-mi-no) dal v. tr. declamare. Gongiuntivo ed imperativo presente.
squamino
(squa-mi-no) dal v. tr. squamare. Gongiuntivo ed imperativo presente.

contamino
(con-ta-mi-no) dal v. tr. contaminare. Indicativo presente.
spazzacamino
(spaz-za-ca-mì-no) n.m e f. Chi per mestiere puliva la canna fumaria.
acclamino
(ac-cla-mi-no) dal v. tr. acclamare. Gongiuntivo ed imperativo presente.
decontamino
(de-con-ta-mi-no) dal v. tr. decontaminare. Indicativo presente.
tramino
(tra-mi-no) dal v. tr. tramare. Gongiuntivo ed imperativo presente.

amalgamino
(a-mal-ga-mi-no) dal v. tr. amalgamare. Gongiuntivo ed imperativo pr.
catramino
(ca-tra-mi-no) dal v. tr. catramare. Gongiuntivo ed imperativo presente.
conclamino
(con-cla-mi-no) dal v. tr. conclamare. Gongiuntivo ed imperativo pr.
sfamino
(sfa-mi-no) dal v. tr. sfamare. Gongiuntivo ed imperativo presente.
umino
sdrucciole



Se utilizzi il sito ed apprezzi il lavoro svolto in questi anni ti chiediamo di fare una donazione.
Grazie.